La Camera dei Deputati approva la Legge di Stabilità 2016 e i finanziamenti per la Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia.

La settimana scorsa la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati del Parlamento italiano, con un emendamento a firma delle On.i Simona Flavia Malpezzi, Laura Garavini e Tamara Blažina, con il sostegno dell'On. Ettore Rosato e del Governo, ha approvato il rifinanziamento triennale della Legge 73/01 in favore della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia e della legge 72/01, in favore degli Esuli. La mia gratitudine va anzitutto a loro, ma anche a tutte e a tutti coloro che a vario titolo hanno dato il loro apporto per questo risultato.

Pochi giorni fa la Camera de Deputati ha approvato la Legge di Stabilità, comprensiva del rifinanziamento delle due citate leggi.

Abbiamo lavorato molto per poter raggiungere, anche questa volta, l’obiettivo; soprattutto negli ultimi mesi mi sono prodigato molto in questa direzione, mantenendo strette relazioni e contatti praticamente quotidiani, seguendo passo passo l’iter degli emendamenti. Assieme a Furio Radin, Presidente dell’Unione Italiana, abbiamo sollecitato istituzionalmente i Governo, le massi cariche dello Stato e numerosi parlamentari (deputati e senatori). A tutti loro va la nostra sincera gratitudine.

Sono certo che con il concorso di tante persone che hanno realmente a cuore l’identità plurale dell’Istria, della Dalmazia, del Quarnero e di Fiume, che intendono valorizzare la sua componente italiana e istro-veneta, in un rapporto dialogico, trasparente, orizzontale, di mutuo rispetto, etico, di convivenza e di dialogo interculturale con le altre componenti di questa splendida terra, questo impegno saprà tradursi in una chiara, lungimirante, fondante, visione di sviluppo. Affinché questa regione, con la presenza viva della nostra Comunità Nazionale, conservi il suo inconfondibile e autentico carattere plurale.

 

 
 

 

Sì, accetto i cookie per avere la migliore esperienza possibile su questo sito web.