Per una proiezione europea della Comunità Nazionale Italiana. In evidenza

Per l’organico inserimento delle Minoranze nei programmi transfrontalieri. Inserimento organico delle Minoranze nei prossimi Programmi di cooperazione transfrontaliera tra la Slovenia e l’Italia, tra la Slovenia e la Croazia, tra la Slovenia e l’Austria e tra la Slovenia e l’Ungheria, per il periodo 2021-2027. Organico inserimento delle potenzialità rappresentate dalla CNI e dalla Comunità Nazionale Slovena in Italia nei progetti e programmi europei con - particolare riferimento a quelli attuati attraverso la cooperazione transfrontaliera e interregionale. Vanno valorizzate le best practices acquisite con successo dalla CNI e dalla CNS nella realizzazione e conlcusione comune di numerosi progetti comuni sui programmi di cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia-Croazia negli ulitmi 15 anni.

Euroregione, GECT: le nuove opportunità anche per le Minoranze. Impegno a sostenere ogni forma di cooperazione transfrontaliera con l’Italia e la Croazia, per rafforzare l’integrazione delle nostre aree contermini, utilizzare in maniera virtuosa i fondi europei a ciò destinati e creare quelle formazioni e strutture, leggere burocraticamente e finanziariamente, quali il GECT, l’Euroregione, che questa cooperazione possano razionalizzare. L’obiettivo non è quello di creare nuove sovrastrutture e Enti inutili, ma organismi vicini alle persone e ai loro bisogni quotidiani. Inserire, con un ruolo attivo, la CNI e le Minoranze linguistiche e nazionali, nell’Euroregione “Euroregio Senza Confini r.l., costituita dalle Regioni Veneto, dal Friuli Venezia Giulia e dalla Carinzia e a cui sarebbe opportuno aderissero nonché i comuni istriani della Slovenia, le Regioni Istriana e Litoraneo-Montana.

 
 

 

Sì, accetto i cookie per avere la migliore esperienza possibile su questo sito web.