Firmata a Roma la Convenzione annuale tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Unione Italiana e l’Università Popolare di Trieste. In evidenza

Lunedì, 14 settembre 2020, presso la Farnesina si è svolta la consueta cerimonia della firma della Convenzione annuale tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Unione Italiana e l’Università Popolare di Trieste.

La Convenzione è stata firmata dal Min. Plen. Vincenzo Celeste, Direttore Generale della Direzione Generale per l’Unione Europea del MAECI, dal Presidente dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul che ha firmato anche in nome e per conto di Marin Corva, Presidente della Giunta Esecutiva dell’Unione Italiana, nonché dal Presidente dell’Università Popolare di Trieste, Dott. Emilio Fatovic.

L’Ufficiale Rogante era la Dott.ssa Claudia Arcese.

Alla cerimonia ha preso parte anche il Min. Plen. Francesco Saverio De Luigi, Presidente del Comitato di Coordinamento per le attività in favore della Minoranza Italiana in Slovenia e Croazia.

La Convezione consentirà di attuare i progetti e le iniziative indicate dall’Unione Italiana a valere sui fondi della Legge 73/01 in favore della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia per il 2020 dall’importo complessivo di € 3.000.000,00, di cui 1.043.375,00 € assegnati alla gestione dell’Unione Italiana e 1.956.625,00 € all’Università Popolare di Trieste.

La Convezione recepisce le deliberazioni assunte dal Comitato di Coordinamento per le attività in favore della Minoranza Italiana in Slovenia e Croazia, riunitosi in videoconferenza il 30 luglio 2020 e i successivi aggiustamenti, che ha approvato sostanzialmente il Piano di interventi accolto dall’Assemblea dell’Unione Italiana nel corso della sua XI Sessione ordinaria tenutasi a Buie il 23 luglio 2020.

(“La Voce del Popolo”, 18 settembre 2020: https://lavoce.hr/attualita/convenzione-maeci-upt-ui-ecco-i-progetti-cni)

 
 

 

Sì, accetto i cookie per avere la migliore esperienza possibile su questo sito web.