Sono in corso i preparativi per l’apertura del cantiere per la ricostruzione della sede della SMSI “Leonardo Da Vinci” di Buie. In evidenza

Firma Contratto per la SMSI di Buie, tra UI, il MZO della Croazia, la Regione Istriana e la SMSI di Buie, 21/12/2020, Buie. Firma Contratto per la SMSI di Buie, tra UI, il MZO della Croazia, la Regione Istriana e la SMSI di Buie, 21/12/2020, Buie.

Sono in corso i preparativi per l’apertura del cantiere per la ricostruzione della sede della SMSI “Leonardo Da Vinci” di Buie.

Abbiamo firmato il Contratto per la ricostruzione e l’ampliamento dell’edifico scolastico della Scuola Media Superiore Italiana “Leonardo Da Vinci” di Buie. È un Accordo quadripartito tra il Ministero della Scienza e dell’Educazione della Repubblica di Croazia, l’Unione Italiana, la Regione Istriana e la stessa SMSI “Leonardo Da Vinci”. Finanziariamente il suo valore complessivo è di 16.423.273,29 Kune, di cui 7.399.273,29 Kune a carico del Ministero, 3.000.000,00 di Kune della Regione Istriana e 6.024.000,00 di Kune dell’Unione Italiana. I mezzi sono stanziati nel triennio 2020-2022.

Il Ministro della Scienza e dell’Educazione Radovan Fuchs, lo ha firmato il 23 dicembre 2020, dopo che il Governo lo aveva approvato lo stesso giorno (https://vlada.gov.hr/sjednice/32-sjednica-vlade-republike-hrvatske-31119/31119; al punto 15 della seduta). Due giorni prima, ossia il 21 dicembre 2020, è stato invece firmato dal Facente Funzioni di Presidente della Regione Istriana, Fabrizio Radin, dalla Preside della SMSI “Leonardo Da Vinci” di Buie, Irena Penko, dal Presidente della Giunta Esecutiva dell’Unione Italiana, Marin Corva e dal sottoscritto. Io l’ho firmato preso la SMSI di Buie, alla presenza del Sindaco, Fabrizio Vižintin e dell’Assessore all’Educazione, allo sport e alla cultura tecnica della Regione Istriana, Patricia Percan.

Dovrebbero durare 18 mesi i lavori di ricostruzione che potranno iniziare da subito.

Tutto, quindi, è pronto. Rimane ancora una questione importante da risolvere, ossia quella di individuare la migliore soluzione per lo svolgimento delle lezioni in questi mesi al fine di evitare che queste si tengano parzialmente con il sistema DAD anche dopo che sarà cessata l’emergenza epidemiologica. Come Unione Italiana faremo tutto il possibile per individuarla.

Desidero ringraziare l’Italia e il Ministero degli Affari Esterei e della Cooperazione Internazionale, il Governo e il Parlamento della Croazia e la Regione Istriana per lo stanziamento dei fondi per la realizzazione di un progetto da lungo atteso e di vitale importanza per l’intera nostra Comunità Nazionale Italiana. Sono profondamente grato a tutte le persone che si sono impegnate per il positivo raggiungimento di questo obiettivo. Ringrazio in particolare il nostro parlamentare e Vicepresidente del Sabor, On. Furio Radin, la Giunta Esecutiva dell’UI e il suo Presidente, Marin Corva, per il grande lavoro fatto.

 
 

 

Sì, accetto i cookie per avere la migliore esperienza possibile su questo sito web.