Farsi carico di valori e principi, oltre il proprio particulare, per il bene della collettività In evidenza

DICIAMO SÌ ALLA LIBERTÀ DI RELIGIONE E NAZIONALITÀ.

DICIAMO SÌ ALLA LIBERA ESPRESSIONE DELLA PRORIA IDENTITÀ.

DICIAMO SÌ ALLA DEMOCRAZIA E AL PLURALISMO.

DICIAMO NO ALLA SCHEDATURA DEI CITTADINI

L’appello di un gruppo di cittadini richiama l’attenzione del Governo e della Camera di Stato della Repubblica di Slovenia sulla pericolosità dell’emendamento presentato dal gruppo parlamentare del Partito Nazionale Sloveno con cui s’intende modificare l’art. 7 della Legge di modifica e integrazione alla Legge sulla dichiarazione di residenza (Zakon o spremembah in dopolnitvah Zakona o prijavi prebivalisca): https://www.dz-rs.si/wps/portal/Home/deloDZ/seje/izbranaSejaDt?mandat=VIII&seja=54%20020.%20Redna&eklop=tocke all’esame del Parlamento. L’emendamento presentato, se approvato, consentirà di raccogliere, da parte dei pubblici ufficiali, alcuni dati strettamente personali relativi alla sua appartenenza nazionale (dichiarazione etnica, che è facoltativa), alla sua fede religiosa (dichiarazione che è facoltativa) e alla lingua materna.

L’Appello richiede, pertanto, che la Camera di Stato della Slovenia non approvi l’emendamento presentato.

Avere cura degli altri. Farsi carico di valori e principi, oltre il proprio particulare, per il bene della collettività. Sono valori etici a cui non possiamo rinunciare. L’appello della società civile per impedire nuove schedature.

 
 

 

Sì, accetto i cookie per avere la migliore esperienza possibile su questo sito web.