L’importanza della rappresentanza unitaria della CNI nei rapporti con l’Italia. In evidenza

L’importanza della rappresentanza unitaria della CNI nei rapporti con l’Italia.

Venerdì scorso, 2 settembre 2022, il Dr. Alessandro Zehentner, la cui famiglia è originaria di Abbazia, candidato al Senato per il Centro Destra nella Circoscrizione Estero-Europa, alle elezioni politiche italiane del 25 settembre 2022, ha fatto visita alla Comunità Nazionale Italiana (CNI). Durante la permanenza in Istria ha avuto modo di conoscere alcune realtà concrete della nostra Comunità e di incontrare i connazionali, le Istituzioni e le organizzazioni della nostra Comunità.

Nel corso degli incontri, dopo i ringraziamenti all’Italia per il sostegno costante alla nostra collettività, abbiamo sottolineato quelle che sono le richieste assolutamente vitali per la nostra Comunità: l’unitarietà della CNI in Croazia e Slovenia; l’unicità di rappresentanza e di interlocuzione unica con l’Italia per il tramite dell’Unione Italiana; il ruolo dell’Unione Italiana quale organizzazione rappresentativa unitaria, democratica e pluralistica della CNI nei nostri Paesi domiciliari e verso la Nazione Madre; il ruolo di vigilanza sull’attuazione dei nostri diritti; il finanziamento da parte dell’Italia che deve diventare permanente e non più sottoposto a rifinanziamenti triennali; l’importanza dei progetti europei; la collaborazione con gli Esuli e con la Comunità Nazionale Slovena in Italia; il sostegno all’editoria italiana all’estero, ossia a “La Voce del Popolo” ma anche la necessità che questo aiuto si ampli anche ai Programmi Italiani di RTV Capodistria, di Radio Fiume e di Radio Pola; il mantenimento delle onde medie della RAI da cui si trasmetto i programmi di Radio Trst A Comunità Nazionale Slovena in Italia e dell’Ora della Venezia Giulia in favore della nostra Comunità.

Abbiamo anche visitato e presentato il costituendo Centro Multimediale Italiano “Istria” che avrà sede a Palazzo Gravisi-Buttorai, realizzato nell’ambito del progetto strategico “PRIMIS Viaggio multiculturale tra Italia e Slovenia attraverso il prisma delle minoranze - Večkulturno popotovanje med Slovenijo in Italijo skozi prizmo manjšin”, finanziato dal Programma Interreg V-A Italia-Slovenia 2014-2020, con contributi finanziari italiani e sloveni, nonché l’Incubatore d’impresa creativa giovanile “Istria” a Santa Lucia dell’Unione Italiana, che è stato realizzato con fondi europei, sloveni e italiani. Si tratta di due iniziative di carattere strategico che non solo hanno l’obiettivo di far crescere la cultura, la lingua, l’identità e l’imprenditoria della CNI, ma intendono diventare un prezioso volano di crescita generale del territorio.

Infine, abbiamo fatto visita al Centro di Ricerche Storiche di Rovigno, Istituzione di eccellenza della nostra Comunità, dove siamo stati accolti dal suo Direttore, il Dr. Sc. Raul Marsetich.

Il Dr. Zehentner ha espresso apprezzamento per il grande lavoro che la nostra Comunità sta portando avanti in tutti i campi,  ha ribadito l’importanza della rappresentanza unitaria della CNI nei riguardi della nostra Nazione Madre, ha rilevato la necessità che l’Italia finanzi la nostra Comunità con una legge pluriennale, ovvero con una legge permanente, ha sottolineato l’importanza della trasmissione della cittadinanza italiana ai discendenti dei cittadini italiani all’estero secondo il principio dello ius sanguinis.

Il servizio giornalistico dei Programmi Italiani di TV Capodistria:

https://www.rtvslo.si/rtv365/arhiv/174896492?s=mmc

Il servizio giornalistico dei Programmi Italiani di Radio Capodistria:

https://www.rtvslo.si/capodistria/radio-capodistria/notizie/comunita-nazionale-italiana/la-campagna-elettorale-italiana-entra-nel-vivo-anche-in-istria/639079

Il servizio de “La Voce del Popolo”: https://lavoce.hr/attualita/zehenter-fi-in-istria-cittadinanza-italiana-no-a-limite-per-i-giovani

 
 

 

Sì, accetto i cookie per avere la migliore esperienza possibile su questo sito web.