La macchina del consenso. La dissuasione. La disinformazione. La persuasione. L’indifferenza. Il tramonto della democrazia? In evidenza

La macchina del consenso. La dissuasione. La disinformazione. La persuasione.  L’indifferenza. Il tramonto della democrazia?

La democrazia si perde piano piano, nell’indifferenza generale, perché è comodo non schierarsi, e c’è chi grida più forte e tutti dicono: ci pensa lui.” Liliana Segre.

Il 20 novembre 2022 ci saranno le elezioni amministrative, durante le quali saranno rinnovati i Consigli municipali e, nel loro ambito, i seggi specifici per la Comunità Nazionale Italiana.

Sui seggi specifici a Capodistria, l’unica Lista che si presenta, la Lista Sandro Vincoletto e Gruppo di elettori – quella che vede uniti Clio Diabaté, David Francesconi e Ondina Gregorich Diabaté – ha già fatto, finalmente, chiarezza sul fatto che esiste una sola Lista, mentre ci sono ben 4 candidati indipendenti. Di questi ben tre, con il consueto gioco delle tre carte, vengono accreditati come una presunta Lista pur non essendolo affatto!

Il 20 novembre saranno anche rinnovati i Consigli delle CAN – Comunità Autogestite della Nazionalità Italiana di Ancarano, Capodistria, Isola e Pirano.

Capodistria e soprattutto Pirano presentano una vivacità encomiabile: tanti candidati, liste e proposte diverse, segno di una volontà di democrazia e libertà.

Ancarano fa storia a sé (la nostra comunità è molto piccola).

Non stupisce Isola che anche per la CAN presenta un’unica lista, analogamente a quanto accaduto per il rinnovo della Comunità degli Italiani “Dante Alighieri” (alle elezioni si presentò un’unica candidata alternativa); candidati unici, qualche mese fa, anche per l’elezione dei rappresentanti delle CI “Dante Alighieri” e “Pasquale Besenghi degli Ughi” all’Assemblea dell’Unione Italiana. Scorrendo i nomi dei candidati di ora e di allora sembrerebbe palesarsi un disegno ben preciso finalizzato al controllo assoluto della locale realtà nelle mani di una sola persona.

Una palese tela del ragno unisce alcune liste per le CAN tra Capodistria, Isola e Pirano, fatta di commistioni tra parlamentari in molteplici sembianze, interessi, incroci tra organi pubblici statali e società civile, dipendenti pubblici della CAN Costiera candidati – anche ai vertici secondo le note voci ben informate - alle CAN Comunali che a loro volta nomineranno, su base delegataria, i propri rappresentanti nella CAN Costiera in un intreccio di controllori-controllati, secondo un piano, si mormorerebbe, già ben delineato. Una realtà gattopardesca di fatto che dovrebbero indurre a riflettere, nel vuoto pneumatico delle nostre magnifiche sorti e progressive.  

Di seguito i candidati per i Consigli delle CAN.

Unica lista per il Consiglio della CAN di Ancarano: Linda Rotter, Franco Železnjak, Sergio Angelini, Maia Nerina Bertok e Danijela Pirš.

Due Liste per il consiglio della CAN di Capodistria. La nostra voce per Capodistria: Alberto Scheriani, Roberta Vincoletto, Damian Fischer, Maria Pia Casagrande, Marco Apollonio, Fulvio Richter, Sandra Vitoševič, Gianfranco Stancich e Noemi Stancich.

Lista Sandro Vincoletto e Gruppo di elettori: David Francesconi, Clio Diabaté, Alan Medveš, Ondina Gregorich Diabaté e Bruno Orlando.

Lista unica per il Consiglio della CAN di Isola: Vita Valenti, Felice Žiža, Massililiano Di Nardo, Selene Mujanović, Dario Degrassi, Jan Pulin, Kevin Božič, Evelin Zonta e Raffaella Scotto Di Minico.

Tre Liste per il Consiglio della CAN di Pirano.

Impegno e futuro: Daniela Paliaga Janković, Joey Palaković, Vedran Cvetković, Nadia Zigante, Manuela Rojec, Christian Poletti, Helena Maglica, Aldo Zigante, Stefano Glaviana e Ingrid Šuber Maraspin.

Pirano insieme: Andrea Bartole, Daniela Ipsa, Gianfranco Giassi, Valter Lovrečič, Rita Lisjak, Irena Argentin Novak, Aleksandra Rogič, Dyego Tuljak, Annamaria Grego, Chiara Rotter e Kristjan Knez.

Semo de qua: Maurizio Rosso, Elena Bulfon Bernetič, Alen Radojkovič, Onelio Bernetič, Cristina Miskulin, Barbara Zlatič, Erika Dokić – Mahnič, Arian Sau, Giorgio Rosso, Sara Del Giusto e Sebastjan Miskulin.

In bocca al lupo. Vincano le idee. I programmi. I valori. I principi. Le competenze. L’agire. La democrazia. La libertà. L’integrità. L’onestà! Questi NON HANNO PREZZO!

 
 

 

Sì, accetto i cookie per avere la migliore esperienza possibile su questo sito web.